Tenuta del Conte -Cirò Marina (Crotone), Calabria
Tenuta del Conte -Cirò Marina (Crotone), Calabria

Mariangela Parrilla
Mariangela Parrilla

Tenuta del Conte è una azienda a conduzione familiare con 15 ettari di vigneto e 2 ettari di uliveto. Francesco Parrilla 84 anni, è il titolare dell’azienda e, tutt’oggi si occupa prevalentemente dei vigneti, lavoro che svolge con passione e dedizione da quando aveva 12 anni.

Fortemente legato al territorio coltiva nelle sue terre solo vitigni autoctoni: gaglioppo e greco bianco. Non vengono usati vitigni internazionali per addomesticare i vini. Inizialmente le uve venivano conferite, poi verso la fine degli anni 90 l'azienda ha iniziato a sperimentare la vinificazione delle uve e nel 2004 nasce la prima bottiglia. Da allora si è sempre meno conferito e sempre più utilizzato le proprie uve per la produzione del vino.

La filosofia di produzione dell’azienda è focalizzata su un solo obiettivo: la qualità, perseguita attraverso una serie di scelte importanti, sin dal vigneto dove viene praticato il metodo di coltivazione biologico, anche se effettivamente è praticata l’assoluta esclusione di pesticidi ed erbicidi da sempre. Ridotte al minimo le concimazioni organiche (in ogni caso certificate bio) e è praticato il sovescio. Per i trattamenti è utilizzato zolfo scorrevole e ramato solo quando se ne presenta l’effettiva necessità.

Durante la vendemmia , all’inizio di ottobre, vengono raccolti i grappoli dopo una scelta accurata. L’assaggio delle uve, in particolare, consente di valutare al meglio la maturazione dei tannini e l’equilibrio dei grappoli, per stabilire il momento migliore per la vendemmia e la tecnica di vinificazione per le uve di ogni appezzamento. In cantina vengono prodotte quantità limitate al fine di ottenere la massima qualità . Dalla vendemmia 2010 la vinificazione avviene attraverso la fermentazione spontanea con lieviti indigeni alla temperatura di cantina, senza solfitazione delle uve e senza utilizzo di alcun prodotto chimico di sintesi. Per l’azienda la vendemmia 2010 rappresenta un punto di svolta molto importante poiché comincia a vinificare in totale autonomia. Mai utilizzati concentratori, né microssigenatori, né filtri per le fecce. La stabilizzazione tartarica dei vini viene fatta aspettando il tempo necessario affinchè avvenga in modo naturale , quella proteica con sosta naturale sulle fecce fini e batonnages manuali.

Il rispetto per la vocazione del territorio e la volontà di esaltarne le caratteristiche hanno sempre ispirato la produzione, offrendo vini tutti caratterizzati da un’anima fortemente legata alla terra. Anche l’imbottigliamento avviene nella propria cantina.


 

 

 

 

Cirò DOC Rosso  Classico Superiore Riserva "Dalla Terra"

 

100% Gaglioppo

 

Prodotto da un vigneto a 50 mt sul livello del mare con vendemmia nella terza decade di ottobre.

Fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Fermentazione malolattica completamente svolta in modo naturale. Matura 18 mesi in acciaio e 36 mesi in bottiglia. 


 

 

Cirò DOC Rosso Classico Superiore

 

100% Gaglioppo

 

Prodotto da un vigneto a 50 mt sul livello del mare con vendemmia nella terza decade di ottobre.

Fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Fermentazione malolattica completamente svolta in modo naturale. 

Matura 24 mesi in acciaio e 7 mesi in bottiglia.


 

 

 

 

Cirò  Doc Rosato

 

100% Gaglioppo

 

Prodotto da un vigneto a 50 mt sul livello del mare con vendemmia nella prima decade di ottobre.

Fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Fermentazione malolattica completamente svolta in modo naturale. 

Matura 7 mesi in acciaio su fecce fini.


 

 

 

Cirò  Doc Bianco "DiversaMente"

 

100% Greco Bianco

 

Prodotto da un vigneto a 100 mt sul livello del mare con vendemmia nella seconda decade di ottobre. Macerazione sulle bucce per 48 ore. Fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Fermentazione malolattica completamente svolta in modo naturale. 

Matura 24 mesi in acciaio e 6 mesi in bottiglia.


 

 

 

 

 

Cirò  Doc Bianco

 

100% Greco Bianco

 

Prodotto da un vigneto a 50 mt sul livello del mare con vendemmia nella prima decade di ottobre.

Fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Fermentazione malolattica completamente svolta in modo naturale. 

Matura 7 mesi in acciaio su fecce fini.