Terre di Balbia - Altomonte (Cosenza), Calabria
Terre di Balbia - Altomonte (Cosenza), Calabria
Luca, Giuseppe e Nicola Chiappetta
Luca, Giuseppe e Nicola Chiappetta

Nel petto del Sud, nel cuore del borgo medioevale di Altomonte in provincia di Cosenza, l’antica Balbia è risorta nei bicchieri. I vini prodotti in queste terre ancestrali furono decantati anche nei versi di Plinio Il Vecchio incantato da un nettare chiamato “balbino” che rievocava nel nome il divino. Nel 2014 è l’ingegnere cosentino Giuseppe Chiappetta, insieme al fratello Nicola ed ai figli Marco e Luca, a rilevare l’azienda e a ricalibrarne lo sviluppo. Da sempre appassionato di vini, l’ingegnere bruzio decide di raccogliere la sfida, investendo la sua passione per produrre un vino di qualità e puntando principalmente sui vitigni autoctoni Calabresi, per esaltarne tutte le loro potenzialità.

Risulta determinante l’incontro con Gianfranco Fino, vignaiolo appassionato salentino, che accetta la nuova sfida condividendo il progetto e che quindi guida l’ammodernamento dei vigneti, suggerisce le tecniche colturali, segue la realizzazione della cantina, detta e controlla i processi e le tecniche di vinificazione. Altre collaborazioni importanti: “Preparatori d’uva” di Marco Simonit & Sirch, scuola Friulana famosa in tutto il mondo per le tecniche di potatura che assicurano la longevità dei vigneti, cura la potatura e la formazione in campo dei dipendenti dell’azienda addetti alla potatura invernale e primaverile.  Worldwide vineyards, società di fama mondiale, con sede in Francia, specializzata per le tecniche di innesto e sovrainnesto, ha convertito la parte del vigneto esistente non autoctono nella varietà Magliocco, il più importante vitigno Calabrese nel Cosentino.

Quindi, sotto la cornice del cielo della migliore Calabria, si stendono i campi verdi delle “Terre di Balbia”, in cui maturano su circa otto ettari di terreno le preziose uve (magliocco, gaglioppo e merlot) La produzione biologica dell’uva è garantita da pratiche colturali esclusivamente preventive. Tutte le lavorazioni in vigna vengono fatte a mano e con l’aiuto di due piccoli trattorini cingolati, larghi appena m. 1.10, che limitano al minimo il costipamento del terreno. I vini sono prodotti esclusivamente con uve coltivate nell’azienda. In cantina la scelta delle relative attrezzature e tutte le naturali lavorazioni praticate, sono finalizzate a ottenere un vino “artigianale e di qualità”, in cui siano misurabili la presenza e le energie mentali e manuali dell’uomo.


 

 

Blandus - Calabria IGP Rosso

 

100% Merlot

 

Dopo la svinatura, immediato travaso in barriques di rovere francese, 50% nuove e 50% di secondo passaggio. Batonnage giornaliero sino al primo travaso. Naturale fermentazione malolattica in barrique.  Dopo circa 9 mesi di maturazione in legno il vino, senza l’ausilio di chiarificanti e senza precipitazioni tartariche, viene imbottigliato e le bottiglie, dopo 12 mesi circa di affinamento protette in casse di legno, vengono etichettate e sono quindi finalmente pronte per essere gustate.

un vino rosso i cui aromi, profumi e sapori rendono “invitante e lusinghiero” come il prestigio del suo vitigno che in questo territorio si esalta.

La curiosità di gustare ed assaporare, scoprendone tutte le sorprese olfattive ed aromatiche, è sicuramente dovuta alla meraviglia del vitigno nella  terra per ripagare l’ardita sfida della sua vinificazione in purezza qui in terra Calabra.


 

 

 Fervore -  Calabria IGP Rosso

  

100% Magliocco 

 

Dopo la svinatura immediato travaso in barriques di rovere francese, 50% nuove e 50% di secondo passaggio. Batonnage giornaliero sino al primo travaso. Naturale fermentazione malolattica in barrique.  Dopo circa 9 mesi di maturazione in legno, il vino, senza l’ausilio di chiarificanti e senza precipitazioni tartariche, viene imbottigliato e le bottiglie, dopo 12 mesi circa di affinamento protette in casse di legno, vengono etichettate e sono quindi finalmente pronte per essere gustate.

Un vino rosso che richiama uno stato d’animo intenso ed emozionale, come il nome che porta, come la passione di chi lo ha assistito con zelo nella vigna e curato nella cantina fino alla sua maturità.

La sensibilità di chi lo osserva nel bicchiere, lo assapora, lo gusta, ne coglie le peculiarità per interpretare le sfumature del colore, gustarne il sapore, percepire la varietà dei profumi e delle fragranze secondo gli stati emozionali di quel momento e riassumere questo vino in un personale giudizio che sicuramente darà diverse emozioni la volta successiva.


 

 

Ligrezza - Calabria IGP Rosato

 

100% Gaglioppo

 

Diraspatura, soffice pigiatura degli acini, macerazione in tini di acciaio inox da 50 Hl, contatto bucce–mosto per 24 H, controllo della temperatura. Pressatura lievissima delle vinacce mediante pressa verticale idraulica con gabbia in acciaio inox.

Dopo la svinatura immediato travaso in tini d’acciaio a temperatura controllata di 12°C per circa cinque mesi. Controllo della stabilità proteica e tartarica, quindi il vino viene imbottigliato e le bottiglie, dopo 4 mesi circa di affinamento protette in casse di legno, vengono etichettate e sono pronte per essere gustate

Ligrezza, un vino rosé che vuole dire “allegrezza, allegria” come la freschezza e la fragranza gioiosa che esprime.

La delicatezza del suo colore e le sue fresche caratteristiche gustative e olfattive si colgono variamente nei sapori e nei profumi del territorio, apprezzandone la freschezza ancora di più nelle calde ore, dove si sente il bisogno di ristorare il corpo.